Appuntamenti

Palio della Vittoria d'Anghiari: con Cardelli trionfa Pieve

4/7/2008 11:10:00 È fissata per Sabato 12 Luglio, alle ore 11, presso la Sala del Consiglio Comunale, la Cerimonia ufficiale di consegna alla Cittadinanza di Pieve Santo Stefano del Palio della Vittoria d'Anghiari vinto dal pievano Giuseppe Cardelli (a destra col Sindaco Palazzeschi e il Sindaco Bianchi) in virtù della determinante collaborazione tecnico-atletica dei concittadini Marco Donnini (terzo classificato), Angelo Gallori e Roberto Mecaroni
Il successo degli atleti pievani si è concretizzato nell’infuocata Domenica 29 Giugno 2008, nel 568° anniversario della Battaglia d’Anghiari. Grazie alle gambe e al cuore di Cardelli e dei suoi compagni, il Palio della Vittoria stazionerà fino al prossimo Giugno 2009 nella Sala istituzionale più importante di Pieve Santo Stefano. Sabato 12 Luglio, alle 11, nella Sala pievana del Consiglio, gli atleti consegneranno il Palio della Vittoria nelle mani del Sindaco Palazzeschi e quindi alla Cittadinanza tutta di Pieve Santo Stefano. La cerimonia si avvarrà della presenza del primo cittadino della splendida Anghiari, Danilo Bianchi.

Castello di Mignano in festa: per i Cavalieri arriva anche la RAI

2/7/2008 12:10:00 Al via un fine settimana che, negli ultimi tre anni, ha rappresentato un successo di immagine e di pubblico al di là di ogni aspettativa. La quarta vetrina di Mignano 1499… quasi Milleccinque, rievocazione storica che si terrà a Mignano di Pieve Santo Stefano tra Venerdì, Sabato e Domenica 4, 5 e 6 Luglio, è curata dal Nobile Ordine dei Cavalieri della Contessa Matilde di Piersimoncione da Montedoglio (www.mignano1499.com).
La vicenda rievocata, il cui racconto si perde tra le albe rinascimentali, è quella di guerra e d’avventura vissuta dal castrum di Mignano, a pochi chilometri a nord del centro di Pieve.Verso la fine del quindicesimo secolo, Venezia cerca di attaccare la Repubblica Fiorentina e inizia a prendere il controllo dei passi appenninici e di tutti i luoghi strategici che dalla Romagna conducono in Toscana, compresi Mignano e Montalone con l’intento di accerchiare Firenze. E proprio la battaglia combattuta nel 1499 dalle Lance di Montedoglio per strappare ai Veneziani il castello di Mignano permise di rovesciare le sorti della guerra a favore della Repubblica Fiorentina e cacciare infine i Veneziani dalle terre di Toscana.La manifestazione propone un vero e proprio tuffo nel passato (nel “quasi milleccinque!”, come ripetevano Benigni e Troisi nello storico film-commedia Non ci resta che piangere), un tuffo dove la storia è più blu, del blu del guado, del blu delle vesti della Madonna del Parto pierfrancescana, un salto cronologico a piè pari nella vita di un piccolo borgo fortificato, tra botteghe e osterie, tra arti e mestieri, per rivivere i prodromi della grande storia rinascimentale. Patrocinato dal Comune di Pieve Santo Stefano e dalla Comunità Montana Valtiberina Toscana, l’evento quest’anno si è guadagnato, grazie all’impegno sfrenato e frenetico dei Cavalieri di Matilde, la vetrina televisiva più importante: il castrum, in tutto il suo perimetro boscato e illuminato con suggestione in ogni suo sasso secolare, sarà protagonista di RAI UNO ORIZZONTI e quindi delle telecamere della trasmissione televisiva LINEA VERDE. Questo scenario naturale sarà popolato da figuranti, dame, musici, danzatori e danzatrici, sbandieratori, cavalli e cavalieri armati e narratori in costume che faranno da anello di collegamento tra la storia di Mignano di quel lontano 1499 e gli spettatori moderni, guidandoli tra le botteghe, i prodotti e i mestieri del tempo, con ducati fiorentini tintinnanti fra le mani, esibizioni di musici e maghi, sbandieratori e cavalieri, libagioni, pasti in locanda, pranzi rinascimentali, tornei di arcieri, provacce di tiro, allestimenti di accampamenti, invesiture di cavalieri e sipari aperti nella notte valtiberina di 5 secoli fa. Senza dubbio affollatissima, come negli anni passati, e di notevole effetto anche la solenne messa in latino della domenica mattina officiata dal Reverendissimus Dominus Vergilius (il “pievano” Don Virgilio Ceccherini) nella chiesetta di Sant’Andrea.

Non c'è RADIORAI1 senza RADIORAI2

24/6/2008 14:08:08 Pieve Santo Stefano ancora in Rai: un mese dopo la diretta con RadioRai1 ed Enrica Bonaccorti, l'Assessore alla Cultura Andrea Franceschetti racconterà la poesia e l'autobiografia pievane su RadioRai2 (Mercoledì 25 Giugno, dalle 9e30 alle 11: http://www.radio.rai.it/radio2/ilbelloelabestia/). Al suo fianco la responsabile dell'ufficio stampa della Fondazione Archivio Diaristico Nazionale Antonella Brandizzi.
Mercoledì 25 Giugno, dalle 9e30 alle 11, di Pieve Santo Stefano "Città del Diario" parleranno Asia Argento e Gianfranco Monti, conduttori del programma radiofonico nazionale "Il bello e la bestia" (regia di Edi Brundo, in redazione Roberta Bellei, a cura di Rupert Bottaro: http://www.radio.rai.it/radio2/ilbelloelabestia/).

Disagi S.G.C. E45: Consiglio Comunale straordinario e aperto

20/6/2008 18:20:00 Consiglio Comunale Straordinario e Aperto del 28 Giugno sulle gravi condizioni in cui versa la strada di grande comunicazione E45: on line il documento dei Sindaci.

È ancora attiva, presso gli uffici del Comune di Pieve Santo Stefano, una raccolta di firme di Cittadine e Cittadini utili a sensibilizzare definitivamente ANAS nazionale
.
“I Sindaci e gli Amministratori dei territori umbri, toscani e romagnoli, attraversati dalla E/45, riuniti straordinariamente al Consiglio Comunale aperto di Pieve Santo Stefano, presso l’area di servizio “Tevere Nord” a Pieve Santo Stefano, il 28 giugno 2008

DENUNCIANO

lo stato di estrema precarietà ed incertezza perdurante da troppo tempo sullo stato della transitabilità della Superstrada E/45, dovuto in massima parte ad una carenza di indicazioni precise (fondi e direttive) provenienti dal Governo e dall’A.N.A.S. Nazionale, stato che determina forti ed intollerabili criticità e per la sicurezza degli utenti e per quella dei residenti sul tracciato medesimo

RICHIEDONO

un serio ed indifferibile piano di manutenzione straordinaria per la messa in sicurezza dell’attuale tracciato E/45, secondo gli standard nazionali ed europei, piano che comprenda non solo l’asse viario, ma pure quei presupposti tecnici atti a mitigare, per le popolazioni residenti, l’enorme impatto acustico ed inquinante (barriere fono-assorbenti) che determina.In questa ottica, occorre riaprire, da subito, il vecchio tracciato della Tiberina 3 bis in Toscana.

SOTTOLINEANO

la grande rilevanza che sul piano nazionale ed internazionale và sempre più assumendo il tracciato E/45, tale per cui si sollecitano Governo e Parlamento a proseguire con maggiore coerenza e sollecitudine la prospettiva della trasformazione dell’attuale E/45 in tracciato autostradale, tenendo nella massima considerazione ciò che i Comuni e gli Enti interessati evidenziarono, in particolare la necessità di prevedere una specifica variante di valico fra Toscana e Romagna.Gli Enti convenuti si riconvocano sin d’ora ed entro il prossimo mese di agosto, sulle problematiche oggi delucidate ed evidenziate, riservandosi di decidere per altre, eventuali e più decise iniziative da intraprendere, a sostegno della piattaforma oggi condivisa.”

8 e 9 Giugno: Fiera di Primavera

31/5/2008 14:40:00 Si rinnova a Pieve Santo Stefano l’appuntamento con la Fiera di Primavera. Domenica 8 e Lunedì 9 Giugno rappresenterranno il riaffacciarsi, nel panorama valtiberino, dell’appuntamento con l’esposizione e la vendita di prodotto tipici locali artigianali e alimentari.
Il Comune di Pieve Santo Stefano ha lavorato in collaborazione con Comunità Montana Valtiberina Toscana, Pro loco e Centro Commerciale Naturale “Vie di Pieve Santo Stefano”, avvalendosi della partecipazione di Regione, Provincia, Camera di Commercio, Confesercenti e Confcommercio. Apertura Domenica 8, con gli eventi firmati dalla “Strada dei Sapori”, dall’IPSAA e dal Viavaio Forestale. Di rilievo anche la proiezione serale, presso l’ex Asilo Umberto I, del documentario sulle oasi naturalistiche della Valtiberina Toscana. Sempre aperte le esposizioni di artigianato di qualità e cineserie. Lunedì, dalla mattina, il mercato si arricchirà della suggestiva “performance” (proprio nello scenario della suggestiva Piazzetta delle Oche) degli animali da cortile. Dalle 16, la prima uscita 2008 di “Lune…dì Pieve”: nelle piazze e lungo le vie della Città del Diario, i venditori ambulanti torneranno ad affollare l’ormai tradizionale “mercatino al chiaro di luna”, per curiosare, comprare, regalare e vivere oggetti, strumentistica, libri, artigianato, hobby, manufatti, casalinghi, chincaglieria, bigiotteria, collezioni, rarità. Per tutto il corso della Fiera, il centro commerciale naturale promuoverà la rete di esercizi commerciali di piccole e medie dimensioni e le produzioni agricole e artigianali e si farà patrocinatore di iniziative culturali, folkloristiche ed enogastronomiche.

« 1 ... 36 37 38 (39) 40 41 42 »