Appuntamenti

Teatro "Papini": la stagione del prosciutto!

15/3/2008 12:30:00 L’Associazione Teatrale “CapoTrave” e il Comune di Pieve presentano la STAGIONE TEATRALE 2008 del Teatro Comunale “Papini”: LA STAGIONE DEL PROSCIUTTO! Quest’anno pochi discorsi: tutte le sere c’è un etto di prosciutto gratis per ogni spettatore che si accomoderà sulle poltrone del teatro “Papini” per la stagione 2008. Scorri il cartellone cliccando su http://www.pievesantostefano.net/docu ... tagione_teatrale_2008.pdf
Solo il cibo, le sagre, le feste dove si mangia, riescono a smuoverci dal nostro torpore televisivo… Allora l’etto di prosciutto è una provocazione? Forse sì. Ma ridiamone insieme. Oppure si vogliono ricordare le intersezioni secolari tra nutrimento e cultura? Quale che sia la riposta esatta, noi siamo certi che il nostro “prodotto” (il teatro? il prosciutto?) sia valido. Se qualcuno vuole fare la prova, noi ci siamo. Venite! Almeno per il prosciutto... È di quello buono, dei produttori di Pieve Santo Stefano! SCAMBIO DI BATTUTE ISTITUZIONALI (MA POCO FORMALI...) TRA IL SINDACO DI PIEVE SANTO STEFANO E L'ASSESSORE ALLA CULTURA:Lamberto Palazzeschi: "Forti quelli del Capotrave! Quest'anno a teatro vorrebbero toglierci la sete col prosciutto..."Andrea Francechetti: "Di sicuro, in tutti faranno aumentare la fame di teatro..."Palazzeschi: "Il prosciutto è di quello buono, quello magro degli allevatori e delle macellerie pievani."Franceschetti: "Sì, ma un filo di lardo ci sta sempre bene, sia nel prosciutto che nella risata grassa del teatro..."Palazzeschi: "Amabilmente magri e delicatamente grassi quelli del Capotrave!"Franceschetti: "La sera, allora, né TV né letto ma Teatro e l'etto... di prosciutto."La stagione teatrale 2008 è realizzata in collaborazione con: Regione Toscana, Provincia di Arezzo, Rete Teatrale Aretina.Direzione artistica: Luca RicciDirezione amministrativa e contabile:
Mirco Ferrara, Lucia FranchiDirezione organizzativa e Ufficio stampa: Daniela MoraldiDirezione tecnica: Stefan SchweitzerInfo: 0575.797079 333.2953965 'info@capotrave.it','','','')">info@capotrave.itIngresso: intero 7 euro, ridotto 5 euro, abbonamento intero 34 euro, abbonamento ridotto 22 euro
http://www.pievesantostefano.net/docu ... tagione_teatrale_2008.pdf

Costituzione 1948-2008: la dedica di Pieve ai propri giovani

12/3/2008 11:34:49 Sessantesimo anniversario della Costituzione Italiana: Pieve dedica una tiratura speciale della Carta repubblicana ai propri diciottenni e agli allievi delle scuole del territorio.La ristampa, con prefazione-saluto del Sindaco, sarà donata alle pievane e ai pievani nati nel 1990 e alle ragazze e ai ragazzi degli istituti scolastici. C'è un pezzo importante di Pieve Santo Stefano nel primo degli articoli della Costituzione, alla stesura del quale contribuì, in maniera determinante, il pievano Amintore Fanfani.
Queste le parole del Sindaco Palazzeschi nella prefazione alla ristampa della Costituzione della Repubblica Italiana dedicata alle giovani e ai giovani di Pieve: "La sensibilità di un'amministrazione e di un istituto scolastico si misura in termini di disponibilità al dialogo e nell'accogliere iniziative che aprano all'esterno, alla ricerca, alla divulgazione, che mirino all'educazione e all'equilibrio umano e civile delle studentesse e degli studenti.L’occasione, civicamente imperdibile, del Sessantesimo Anniversario della Costituzione Repubblicana ci consente di raggiungervi, ragazze e ragazzi, in nome di un’identità di popolo che si regge su una memoria comune.La Nazione Italia conserva il passato attraverso la parola costituzionale e la Costituzione ci accompagna nella vita di tutti i giorni come un persistente ed irrinunciabile rumore di fondo. Aprendo queste pagine si sospende il tempo. Chiudendole si comincia a rifletterle sul proprio presente.La nostra Costituzione è il segno di un’identità che fissa e rende eterno il carattere del nostro popolo.Un Paese per essere moderno ha bisogno di una logica comune, una Nazione per essere tale e per fondarsi su un’autentica identità non può limitarsi all’ancoraggio ai soli dati etnici. Una Nazione vera è un insieme di Cittadini che instaurano rapporti di reciproco rispetto, reciproche lealtà e fiducia e si impegnano a tenerli in vita, al di là della contingenza: la memoria comune è il collante di questo proposito, e questo rispetto dell’uomo, fondato su ottime regole della convivenza, è cemento per noi e per la nostra Europa".

In RAI per due volte

28/1/2008 11:00:00 Il Comune di Pieve compie un autentico miracolo mediatico conquistando per ben due volte la ribalta Rai, quella del primo e del secondo canale TV. Due i progetti capaci di catalizzare l’attenzione nazionale: le iniziative promosse dal Comitato Storico Culturale Amintore Fanfani 1908-2008 e le lapidi incise di versi che indicano ai turisti le strade poetiche del territorio di Pieve Santo Stefano (www.raiparlamento.rai.it, cliccando su "10' di...TV" e poi, su "Archivio puntate", guardando la puntata dell'8 Febbraio 2008).
Il pievano Fanfani e le iniziative organizzate dai suoi concittadini saranno accolte da Gianni Minoli nella puntata de La Stora Siamo Noi in onda su RaiDue il 4 Febbraio alle ore 23e30. Pieve in Poesia, che intende raccontare la “Città del Diario” attraverso le voci di grandi autori del passato che hanno vissuto, visitato o visto Pieve Santo Stefano (il Tevere ricordato dal Montaigne, nel suo Viaggio in Italia e dal Carducci, in Agli amici della valle tiberina; ancora i versi del Carducci innalzati nelle salubri, pittoresche e storiche frazioni di Bulciano e Cerbaiolo; poi, due brevissimi ma intensi idilli di Giuseppe Ungaretti e le innnamoratissime descrizioni del panoranma pievano tracciate da Giovanni Papini e Amintore Fanfani) troverà spazio su Rai Uno, Venerdì 8 Febbraio, subito dopo Uno Mattina, nell’ambito dei seguitissimi 10 minuti di…. La regia della trasmissione è affidata a Cristina Mecci, che ha condotto riprese e interviste nel Comune di Pieve Sabato 12 Gennaio scorso. La troupe di Minoli, invece, capeggiata dal giornalista Alberto Puoti, era a Pieve ad inizio anno, nella giornata del 2 Gennaio. Le voci istituzionali saranno quelle del Sindaco Lamberto Palazzeschi e dell’Assessore alla Cultura Andrea Franceschetti, ma saranno presenti responsabili di associazioni pievane, cittadine e cittadini con le loro memorie, bambine ispiratissime come Emma, Marta e Noemi a cui è stata affidata la recitazione dei versi poetici. Rai Due, ore 23e30 di Lunedì 4 Febbraio, La Storia Siamo Noi; Rai Uno, ore 10e30 di Venerdì 8 Febbraio, 10 Minuti di…

"Pieve 1944": presentazione del libro evento

7/1/2008 18:20:00 Pieve Santo Stefano ha rischiato di essere cancellata per sempre a causa della ferocia della guerra e dell'uomo. Il volume Pieve 1944 è una specie di piccolo miracolo: il progetto ha coinvolto tutto il paese, ha fatto lavorare insieme tre associazioni di Pieve sotto il patrocinio del Comune, ha portato alla luce un patrimonio semisconosciuto di immagini straordinarie dell’Archivio Fotografico Livi, che il 27 Gennaio, Giorno della Memoria 2008 (presso il Teatro "Papini", alle 16 e 30), si tradurranno in patrimonio collettivo.
È anche grazie al Consiglio Regionale della Toscana se questo libro prende forma. La documentazione reperita travalica, infatti, l’interesse locale. Le tre associazioni sono Antiche Prigioni, Archivio Diaristico Nazionale e Centro Studi Storici e Ricerche Archeologiche. Hanno puntato con decisione alla valorizzazione delle immagini fotografiche e al recupero dei ricordi degli abitanti, attraverso tracce di scrittura e interviste condotte, ininterrottamente, negli ultimi tre anni. Prima la mostra, dal titolo Pieve 1944: tracce della memoria di Pieve Santo Stefano e dei suoi abitanti (Agosto-Settembre 2004); poi una seconda esposizione dal titolo Il paese cancellato. Pieve, la memoria, il risveglio (Aprile-Maggio 2005); alla fine questa prestigiosa pubblicazione, che vuole restituire a Pieve Santo Stefano la dignità del recupero della sua memoria. La nostalgia di una Pieve che fu e che non tornerà, lo strazio delle macerie e le speranze della ricostruzione si sono fatti racconto corale, di tutti e per tutti.

"Fiocchi di Pieve" per un Natale come si deve!

2/12/2007 14:40:00 "FIOCCHI DI PIEVE" è il Natale 2007 nella prima valle disegnata dal Tevere: dall’8 Dicembre, con l'accensione delle tradizionali luminarie natalizie impreziosite dai lavori delle ragazze e dei ragazzi delle Scuole dell’Istituto Comprensivo di Pieve, e per tutti i week end, fino al 6 Gennaio, tra negozi e botteghe aperti, esibizioni e giochi di piazza e strada, degustazioni, sorprese per i più piccoli… ma anche per i più grandicelli!
Clicca sul ricchissimo programma di mostre, eventi e atmosfere.
il COMUNE DI PIEVE SANTO STEFANO
il Comitato Commercianti ComComPievela Confesercenti e la Confcommercioin collaborazione con Pro loco e URPieve, Filarmonica Ermanno Brazzini, Centro Studi Storici e Ricerche Archeologiche, le Scuole dell’Istituto Comprensivo, Compagnia Teatrale “Capotrave”presentano
“FIOCCHI DI PIEVE” Natale 2007 nella prima valle disegnata dal Tevere
dall'8 Dicembre
, con l'accensione delle tradizionali luminarie natalizie impreziosite dai lavori delle ragazze e dei ragazzi delle Scuole dell’Istituto Comprensivo di Pieve,e per tutti i week end, fino al 6 gennaio,tra negozi e botteghe aperti, esibizioni e giochi di piazza e strada, degustazioni,sorprese per i più piccoli… ma anche per i più grandicelli! E inoltre…
la MOSTRALunedì 24 Dicembre ore 16 Sala del Consiglio Comunalepresentazione della mostra pittorica di Pierluigi Ricci Maschere, Musici e Altro Sala del Consiglio Comunale dal 24 Dicembre e per tutta la durata delle festività natalizie
l’EVENTODomenica 23 Dicembre ore 15,30INAUGURAZIONE DEL NUOVO PONTE VECCHIOcon la musica del maestro Giulio Brazzini,la poesia e la prosa valtiberine di Giosue Carducci e Michel de MontaigneA seguire, in piazza, la grande festa del
“Compra a Pieve, che Pieve ti premia!” Fiume famoso il breve piano inondaGiosue Carducci da Agli amici della valle tiberina

il Tevere, che qui presenta le proprie acque chiare e belle…

Michel de Montaigne da Journal de Voyage en Italie (30 aprile - I maggio 1581)


le ATMOSFEREDomenica 9 Dicembre ore 16 Teatro Comunale “Giovanni Papini”Il Sentimento del Colore: un artista il suo paeseRicordo di Onelio Dalla Ragione, della sua pittura, della sua poesiaSabato 15 Dicembre ore 17 Teatro Comunale “Giovanni Papini”Il Natale dei piccoli dalle idee grandi Alla scoperta degli eventi 2008 di Pieve raccontati nel calendario realizzato dalle ragazze e dai ragazzi delle ScuoleSabato 22 Dicembre ore 21 Teatro Comunale “Giovanni Papini”Concerto di Natale della Filarmonica “Ermanno Brazzini”. Dirige il Maestro Roberto Leonardi 24 Dicembre Vigilia di NataleSotto il grande alberoFalò tradizionale in Piazza Santo StefanoSanta Messa di mezzanotte 26 Dicembre Santo StefanoSanta Messa celebrata dal Vescovo Monsignor Gualtiero Bassetti e Sacramento della Cresima.Gli auguri alle nonne e ai nonni della Casa di Riposo.FIOCCHI DI PIEVE… per un Natale come si deve!

« 1 ... 36 37 38 (39) 40 »