Appuntamenti : San Lorenzo di Baldignano veglia su Montedoglio

25/10/2007 15:50:00 Domenica scorsa, in occasione della Festa della Madonna del Rosario, la Chiesa di San Lorenzo di Baldignano ha riaperto i battenti, festeggiata da tanta gente e dalla presenza di Monsignor Giacomo Babini, padre Ugo, il Sindaco Palazzeschi, l’Assessore alla Cultura Franceschetti ed i militari della Caserma dei Carabinieri di Pieve.

Il 26 Dicembre 2004, come ogni giorno di Santo Stefano, il Vescovo Gualtiero Bassetti festeggiò insieme ai Pievani il Santo patrono. Nel pomeriggio, il Presule, accompagnato dal suo Vicario, Monsignor Giovacchino Dall’Ara, dall’arciprete pievano Don Nevio Massi, dal Sindaco Lamberto Palazzeschi e dall’Assessore alla Cultura Andrea Franceschetti, si recò a visitare le chiese di Sigliano e Baldignano, chiuse dall’epoca del grave evento sismico del 2001. “Le volontà della Diocesi e del Comune” disse “sono unanimi e forti affinché si verifichino le condizioni necessarie per la riapertura al culto di due perle di Pieve”.
Domenica scorsa, in occasione della Festa della Madonna del Rosario, la Chiesa di San Lorenzo di Baldignano ce l’ha fatta: ha riaperto i battenti, festeggiata da tanta gente e dalla presenza di Monsignor Giacomo Babini, padre Ugo, il Sindaco Palazzeschi, l’Assessore Franceschetti ed i militari della Caserma dei Carabinieri di Pieve.
La celebrazione della messa è stata allietata dalle voci del coro diretto dallo stesso Padre Ugo. Baldignano è un villaggio a 498 metri s.l.m. da cui si gode una privilegiata prospettiva del lago di Montedoglio. La chiesa parrocchiale è dedicata a San Lorenzo e presenta una originalissima cripta risalente all'XI secolo. Se ne possono ammirare alcune foto nel sito del Comune di Pieve Santo Stefano, all’indirizzo http://www.pievesantostefano.net/territorio/baldignano.php.
Una bellissima giornata quella di domenica, per la Valtiberina, per Pieve e soprattutto per le donne e gli uomini di Baldignano, capaci di mettere anima e corpo per un progetto di recupero che appariva impresa difficile, per non dire impossibile.
“La gioia è grande, ma ho nel cuore anche un altro grande auspicio” ha detto il Sindaco Palazzeschi “che il prossimo anno sia possibile festeggiare anche con Don Bruno a Sigliano”. L’Assessore alla Cultura Franceschetti ha aggiunto: “Sigliano da occidente e Baldignano da oriente continuano a vegliare, affacciate da meridione sul lago di Montedoglio, sulla potente natura e sulla potente cultura della prima valle disegnata dal Tevere”.